winewinefoodadriano.blogspot.com

giovedì 9 marzo 2017

winetaly

wine Italiano nero



Vino Rosato _ MATEUS _
Una delle caratteristiche principali dei vini rosati è la loro freschezza negli aromi, in genere gli stessi che sono tipici nei vini rossi giovani, tuttavia, come per ogni altro tipo di vino, prima di procedere all'abbinamento, è necessario conoscere le caratteristiche specifiche di ogni vino. Si è già detto che, dal punto di vista dell'abbinamento cibo vino, i vini rosati sono da considerarsi una via di mezzo fra i bianchi e i rossi, e grazie a questa caratteristica offrono un'ampia versatilità. Rispetto ai vini bianchi, i rosati sono in genere meno acidi e possiedono una maggiore morbidezza, fattori che dipendono anche dal modo in cui sono stati prodotti, mentre rispetto ai rossi, hanno una struttura e un'astringenza minore. In termini generali, i vini rosati non hanno un grado alcolico molto alto, un fattore che, ovviamente, dipende anche dalle condizioni specifiche del vino e del suo equilibrio.
 Grazie alla morbidezza dei rosati e alla loro apprezzabile acidità, di certo non eccessiva come nei bianchi, questi vini consentono di creare eccellenti abbinamenti con tutti i piatti di pasta in cui è presente salsa di pomodoro, così come nelle paste ripiene e al forno, non da ultimo, anche con la pizza e le sue più svariate versioni. La maggiore struttura rispetto ai bianchi e la bassa quantità di tannini, pertanto una bassa astringenza, risulta utile nelle preparazioni a base di pesce, in particolare zuppe di pesce e pesce arrosto riccamente condito e aromatizzato. I vini rosati sono inoltre abbinabili con i funghi e anche con i latticini, così come con i formaggi freschi e non stagionati.
 I vini rosati, grazie alle loro caratteristiche, sono ben abbinabili anche con le preparazioni a base di carne, in particolare la carne bianca, dalle preparazioni saltate in padella fino alle carni arrosto, anche cucinate con funghi o con i tartufi. Questi vini sono inoltre molto indicati come aperitivi, grazie alla possibilità di potere essere serviti a temperature basse, e risultano molto gradevoli anche con gli antipasti, anche a base di pesce. Grazie alla loro contenuta, ma comunque apprezzabile acidità, alla loro morbidezza e moderata alcolicità, i vini rosati sono in genere abbinabili con i salumi, da quelli magri a quelli più grassi, così come le preparazioni a base di verdure, in particolare gli sformati e le ricche “parmigiane”, ed infine, sono eccellenti con i cereali e i legumi.

cocktail White Russian _ 5 cl Vodka Secca -2 cl Crema di Latte -3 cl Kahlua ./attrezzatura /Tumbler basso , shaker , bar spoon _METHOD-Prendete lo Shaker con del ghiaccio e versate la crema di latte e Shakerate energicamente. In un tumbler con del ghiaccio, versate la Vodka e il Kahlua, e con l’aiuto di un Bar Spoon mescolate, successivamente versate la Crema di latte e servite il vostro White Russian con una cannuccia corta.# decorazione :cannuccia corta .


cocktail Paloma ( Mexico )ingredienti e dosi :     60 ml tequila  - 90 ml spremuta di pompelmo  - 15 ml succo di lime  -15 ml nettare di agave -1 ombrellino di carta - Spicchio di pompelmo.METHOD-In uno shaker aggiungere 60 ml di tequila, 90 ml di succo di pompelmo 15 ml di succo di lime 15 ml di nettare di agave. Preparare i bicchieri: su un piattino versare un po’ di sale fino; passare uno spicchio di lime sul bordo del bicchiere e poi capovolgere il bicchiere in modo da far aderire il sale al bordo bagnato dal succo. Riempire con qualche cubetto di ghiaccio.Shakerare il tutto e versare il mix sopra il ghiaccio. Guarnire con ombrellino e spicchio di pompelmo.






Nessun commento:

Posta un commento